Home FAQ
FAQ PDF Stampa E-mail

Le pareti in cartongesso possono essere tinteggiate a tempera
VERO
Il paramento della parete/controparete può tranquillamente essere tinteggiato con tempera, lavabile o non, od altro prodotto normalmente utilizzato per le murature intonacate. Unico accorgimento utile è la preventiva posa di uno strato di primer di fondo per evitare l’eccessiva imbibizione della lastra con conseguente stesura di più mani di tempera.


In cucina, in bagno o comunque in ambiente umido non si può utilizzare il cartongesso
FALSO
Sono in commercio lastre in gesso rivestito realizzate con appositi additivi, concepite espressamente per l’utilizzo in ambiente aggressivo (bagni, lavanderie ecc.) e l’esperienza ormai decennale ne garantisce la stabilità e durata.


Le pareti in cartongesso non incidono sul carico gravante sul solaio
VERO
Una parete divisoria standard in gesso rivestito varia tra i 20 e i 40 Kg/m², pertanto anche in caso di formazione a posteriori di una partizione interna il carico gravante sul solaio è pressoché irrilevante.


È possibile realizzare pareti curve anche di raggio ridotto
VERO
Il gesso rivestito, per sua natura, è un materiale edilizio estremamente duttile; pertanto è possibile realizzare pareti curve che, a differenza del laterizio intonacato, restituiscono un andamento perfettamente curvilineo. Fino ad un raggio di 120÷100 cm è possibile operare con lastre asciutte, per raggi inferiori, fino a 30÷40 cm è necessario intervenire con lastre precurvate mediante processo di bagnatura e sagomatura su dima.


Gli spigoli vivi delle pareti in cartongesso sono più deboli di quelli delle normali pareti in laterizio
FALSO
Tutti gli spigoli soggetti a possibile urto con corpi estranei sono sempre protetti con una banda metallica (paraspigolo) che assorbe gli urti ed evita la deformazione/rottura della lastra in gesso rivestito (sovente nelle operazioni di intonacatura classica, tale accorgimento non viene contemplato)


Non è possibile fissare od appendere pesi alle pareti in cartongesso che non siano quadri di modeste dimensioni
FALSO

una parete od una controparete in gesso rivestito è tranquillamente in grado di sopportare il peso di una mensola o di elementi appesi più in generale, è sufficiente utilizzare appositi tasselli ad espansione.
N.B. per i pensili della cucina è opportuno predisporre una struttura di rinforzo all’altezza dei ganci dei pensili


Non è possibile rivestire le strutture murarie con cartongesso se queste devono rispondere al requisito di resistenza al fuoco (REI 30/60/90/120/180)
FALSO
Se si utilizzano opportune lastre in gesso rivestito o calcio silicato con le modalità prescritte dalla casa produttrice è possibile raggiungere livelli di resistenza al fuoco REI 180.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Marzo 2010 02:23